8:00 - 19:00

Il nostro orario d'apertura Lun. - Ven.

081.3799186

Chiamaci per una consulenza gratuita

Facebook

Search

RISARCIMENTO DANNO NON PATRIMONIALE

sanitaediritti > news  > RISARCIMENTO DANNO NON PATRIMONIALE

RISARCIMENTO DANNO NON PATRIMONIALE

Danno da amianto, mesotelioma e monetizzazione del risarcimento.

Il Tribunale di Taranto, con la sentenza del 27 ottobre 2016, n. 3488 ha condannato il Ministero della Difesa a pagare, a titolo di risarcimento del danno “iure hereditatis” quasi 500mila euro in favore dei figli di un lavoratore dell’Arsenale della marina militare della città, deceduto a causa di un mesotelioma pleurico cagionato dalle polveri di amianto. Il Tribunale ha ritenuto:
a) che la prova dell’esposizione d’un lavoratore alle fibre di amianto è di per sé sufficiente a ritenere sussistente il nesso di causalità tra l’esposizione e la malattia;
b) ha liquidato il danno biologico permanente a persona deceduta a causa del fatto illecito, dopo essere sopravvissuta per sei mesi;
c) ha accordato alla vittima sia la personalizzazione del risarcimento del danno biologico, sia il danno definito dal Tribunale “tanatologico”;
d) ha ritenuto di detrarre dal credito risarcitorio il valore capitale degli emolumenti erogati alla vittima dall’INAIL, anche in assenza di prova del loro ammontare.

Tags:

No Comments

Leave a Comment